Ferrara al tempo di Ercole I d’Este

Ferrara al tempo di Ercole I d’Este

I lavori di riqualificazione del centro storico di Ferrara hanno consentito di realizzare una serie di indagini archeologiche che hanno fornito nuovi elementi utili a comprendere meglio il complesso palinsesto costituito dalle residenze estensi.

Gli scavi archeologici hanno interessato l'area dell'attuale piazza Municipale, del retrostante Giardino delle Duchesse, dell'edificio che ne costituiva la cerniera verso nord -noto come "ex Bazzi"- e più recentemente tutto il percorso di corso Martiri della Libertà. Altri interventi effettati all'interno del Castello Estense, seconda residenza in ordine di tempo degli Estensi, hanno fornito ulteriori dati su alcune parti dell'edifico tra cui la zona dei famosi "Camerini d'alabastro".

Si è dunque avuta l'occasione di investigare un'area che fu oggetto di una delle più importanti operazioni di trasformazione urbana avviata da Ercole I, culminata nella famosa Addizione erculea del 1492.
Già dal 1470 il Duca si era posto l'obiettivo di un radicale rinnovamento dell'assetto cittadino, rimodernando prima tutti gli edifici che si affacciavano sulla vecchia piazza comunale, per poi passare alla residenza ducale. Nel 1479 venne creato il nuovo Cortile Ducale, corrispondente all'attuale piazza Municipale, realizzato abbattendo parte della precedente residenza, la nuova ala sul Cortile e il Giardino interno.
I risultati delle indagini archeologiche sono ora i protagonisti di due mostre incentrate su "Ferrara al tempo di Ercole I d'Este. Scavi archeologici, restauri e riqualificazione urbana nel centro storico della città" curate, per la parte archeologica, dall'archeologa della Soprintendenza, Chiara Guarnieri.
La prima mostra, dedicata specificatamente a "L'evoluzione del Palazzo Ducale", espone tavole tematiche sul palazzo e sugli affreschi scoperti durante i restauri e sarà inaugurata venerdì 4 aprile, alle ore 11, nella Residenza Municipale in piazza Municipio 2 a Ferrara (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.30, info info 0532 419111 www.comune.fe.it).
La seconda, ospitata al piano nobile del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, è incentrata su "Gli scavi archeologici e i materiali" rinvenuti nelle indagini e ha come temi principali la vita a corte e l'aspetto del palazzo estense, illustrati attraverso i numerosissimi reperti rinvenuti negli scavi (inaugurazione il 5 aprile 2014, ore 17)
Entrambe le esposizioni sono aperte al pubblico dal 6 aprile al 13 luglio 2014 

Orari e informazioni

via XX settembre 122 - tel 0532.66299
orari: 9 - 17. Chiusura biglietteria 16,30. Chiuso lunedì info www.archeobologna.beniculturali.it

Piazza Municipio 2 - tel 0532.419111 orari: 9 - 18.30 dal lunedì al venerdì info www.comune.fe.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni su iniziative ed eventi